Slide
Slide
Slide
Slide
Slide
Slide
Slide
Slide
Slide
Slide

I run for find the cure

I run for find the cure

 

Marco C., amico ed organizzatore del Nirvana Raid, mi ha chiesto di scrivere una paginetta su di noi, per spiegare cos'è I Run for Find The Cure a chi visita il sito e resta  incuriosito dal gemellaggio e dalla nuova formula d'iscrizione "I Run Nirvana Raid for Find the Cure".

D'istinto in un ritaglio di tempo ho preso il bellissimo volantino fresco di stampa di I run for FTC, ho scopiazzato le frasi che mi sembrava esprimessero meglio il progetto, inserito qualche pensiero qua e là per dare un senso ed un contorno e poi ho salvato il file. Domani aggiungo qualche foto e spedisco, e anche questa è fatta.

Poi a sera ho riletto il testo, cercandovi dentro I Run for FTC. Forse riuscivo a spiegare abbastanza bene cos'è, una scelta di solidarietà, un gruppo di atleti o aspiranti tali, aperto a tutti, tesserati o no, lepri o accompagnatori di scope, tendente molto all'umanitario ed anche molto allo sportivo.

Però mi sembrava mancasse chi è veramente I Run for FTC. Provo a spiegarlo partendo dall'origine,  da quattro medici che hanno un volto, un cuore, tanto coraggio e  mani preziose.

Fondatori

Daniele Sciuto, Silvia Ferraris, Marco Vergano e Francesco Fassone hanno fondato  insieme Find The Cure nel 2006, un Comitato No Profit di cooperazione internazionale nato per portare aiuti umanitari e programmi di sviluppo in aree a risorse limitate. FTC segue in prima persona i progetti e cerca  di realizzarli collaborando direttamente con la popolazione locale.  Erano in quattro al momento della fondazione, ora sono decine. Con il ricavato di cene , oblazioni, manifestazioni sportive, confezione di bomboniere, panettoni, calendari , libri , magliette, hanno raccolto fondi e aperto scuole, orfanatrofi, ospedali, acquedotti , hanno portato cure ed assistenza in molte aree disagiate dell'India e dell'Africa.

Sii tu il cambiamento che vuoi vedere nel mondo

 

"Sii tu il cambiamento che vuoi vedere nel mondo".  Questa frase mi aveva colpito quel pomeriggio in cui ho conosciuto il presidente Daniele Sciuto per la prima volta.  E' successo così: un amico trailer carissimo ma inguaribile ritardatario , l'anno scorso aveva perso la possibilità di iscriversi alla Cromagnon, chiusa per raggiungimento del limite massimo di atleti partecipanti. Non voleva farsene una ragione e così ha scoperto che restavano due pettorali solidali, da aggiudicarsi con un'asta online. Lancia e rilancia, alla fine prima di imbarcarsi per un volo di venti ore e rischiare la disfatta, rilancia alla cieca. «Qualsiasi cifra, io sempre qualche cosa in più». Il presidente Daniele deve essersi impietosito, ha un cuore d'oro quel ragazzo, ed ha dichiarato chiusa l'asta aggiudicando il pettorale al misterioso benefattore. Daniele, il pomeriggio precedente la partenza della gara, era presente al brefing, aveva sette minuti o forse meno per parlare del suo progetto,  di I Run for FTC, ad un  pubblico variegato,  già fin troppo concentrato sul proprio equipaggiamento  e preoccupato di confrontarsi  e discutere  tattiche di gara.  Ma non credo che solo io ne sia rimasta incantata, perchè in quel piccolo teatro, in quei sette minuti, non ho sentito volare una mosca. 

Una frase cara ad I run è "non esistono uomini straordinari ,esistono uomini normali che insieme possono fare cose straordinarie".  Da quando corro con  I run for FTC ho incontrato alcune eccezioni, che definitivamente confermano la regola. C'è tanto da fare, qui ed ora,  insieme si può fare.

Cura

 

Ho pensato di partire da qui, perchè I Run non è solo progetti, quelli sono tanti e li trovate tutti descritti sul nuovo sito I Run for FTC http://irunfor.findthecure.it

C'è il Corto Circuito Solidale, il CCS per amici e simpatizzanti. Un insieme di gare caratterizzate da un alto profilo organizzativo e da un forte spirito di solidarietà, che quest'anno allineano le forze per raccogliere fondi per la costruzione di due pozzi  nei villaggi  desertici di Baghan e Koliflo, in Mali (visita http://irunfor.findthecure.it/gare-2013/ per l'elenco completo di tutte le gare). 

C'è la raccolta scarpe usate+calzoncini+maglietta+calze, con obiettivo organizzare la prima Samburu Trail Marathon, con e per la  popolazione Samburu.  Un trail che percorrerà gli altipiani e i villaggi di Lodongokowe, nel Kenia del Nord, fino ad ora meta di Medical Camp per Find The Cure, ma che per la prima volta diventeranno teatro di sport, solidarietà, conoscenza e sensibilizzazione. A tutti i partecipanti verrà donato il completo per poi correre tutti assieme, Samburu e Finders, sulla loro terra. 

Ma prima di tutto ci sono le persone, medici, infermieri, volontari, ragazzi  che partono per le varie  missioni pagandosi viaggio e soggiorno  pur di non gravare sull'organizzazione e ci sono i Bitters, gli atleti Beautiful Inside Team, tutti belli dentro. 

Beautiful inside team, team belli dentro

 

Non  importa che sia il più forte o il più veloce, noi vogliamo il più sorridente, il più generoso, il più solidale, il più coraggioso, quello disposto a prendersi l'impegno di vestire  una maglietta carica di valori e correre per strade e sentieri, anche questo non ci importa, e provare a contagiare tutti, dai compagni di corsa al pubblico, facendosi portavoce di un forte messaggio di  sport e  solidarietà.

Correvo per  me, così come  ognuno di noi ha i suoi mille motivi per farlo, ma da oggi posso correre  per  una ragione in più, per una ragione che per una volta non sono solo io. 

I medici di FTC vengono a stretto contatto con la popolazione del posto, ne osservano le condizioni di vita e valutano le necessità primarie alle quali poi tentano di "Trovare la Cura".  Un compito quasi impossibile a volte, ma ci provano e ci insegnano che spesso più scappi da un problema più ti allontani dalla soluzione.

Maglietta

IO CORRO MA NON SCAPPO....

....IO NON FACCIO LA GUERRA....

....IO NON MI ARRENDO......

...IO PENSO...

...IO SOGNO....

...IO NON ODIO......

...IO NON TEMO IL DIVERSO.....

...IO NON HO PAURA, O ALMENO CI PROVO

Gonfiabile

Ho lasciato che prendessero forma un po' di pensieri  disorganizzati ed è probabile che fin qui non abbiate capito un gran che. Onde fugare ogni dubbio e soddisfare qualsiasi curiosità, allego quel volantino fresco di stampa (scarica brochure pdf) che all'inizio volevo vergognosamente scopiazzare  e vi rimando anche alla lettura del nuovissimo sito irunfor.findthecure.it .  Trovate qui tutte  le informazioni per iscriversi  ad I Run for FTC ed entrare nel BIT, il Beautiful Inside Team. E se volete  fare un passo in più ,  curiosate anche  il sito   www.findthecure.it : entrate nell'Officina della Solidarietà , scoprite tutte le missioni, i progetti chiusi e quelli in corso e magari contribuite come potete ai programmi  adotta un malato,  un bambino,  un nonno,   una scuola. "Mille passi cominciano sempre da uno".

I run Nirvana Raid for find the cure

Vi ricordiamo che l'iscrizione  al Nirvana Raid con formula solidale I Run Nirvana Raid for FTC include già  l'iscrizione ad I run for FTC per entrambi gli atleti della squadra e quindi due magliette "Io corro ma non scappo".

Vi aspettiamo al Nirvana e grazie se vorrete correrlo indossando  la nostra maglietta!

 

E infine un grazie grande come il mondo  agli organizzatori del Nirvana Raid che hanno scelto di  correre con noi.